homepage

Un viaggio nella cultura italiana

Da Il conto torna. Estratti dall’intervista di Carlo Romeo ad Andrea Camilleri, 17 febbraio 2019

1925
Nasce a Porto Empedocle Andrea Camilleri

Pur di andarmene dalla Sicilia...non avevo nulla da rimproverare alla mia terra...

1948
La scrittura

Ho cominciato giovanissimo a scrivere però… non scrivevo in prosa scrivevo in poesia

1949
Il maestro Orazio Costa

Orazio Costa prese il mio cervello per quello che era e lo dirottò sul teatro...

 

1959
Viaggio nella Rai

Quando io producevo per la televisione Maigret Diego Fabbri sceneggiava...

 

1962
Eduardo De Filippo collabora con la Rai

Dettero a me l'incarico di seguire la produzione...perché ero ritenuto un tecnico di teatro, con Edoardo mi sarei trovato bene

1964
Andrea Camilleri e il giallo

Io sono per la scuola Maigret... non c’è la scena di violenza in Simenon

1968
Camilleri regista televisivo

Gino Cervi leggeva il gobbo, non imparò mai la parte a memoria! Alle prove Gino stava col copione chiuso...

1973
L'insegnamento

Quando la mattina uscivo per andare in Accademia o al Centro Sperimentale mi sentivo Dracula

1984
L'incontro con Elvira Sellerio

E' stato molto bello che a tirarmi dentro sia stato proprio Leonardo Sciascia

1994
Il cane di terracotta

Nella "Forma dell'acqua" il personaggio del Commissario non mi persuadeva...

Il corso delle cose. Andrea Camilleri e il suo archivio mostra digitale

Fondo Andrea Camilleri

Per conservare larchivio e la biblioteca dello scrittore è stato creato dalla famiglia il Fondo Andrea Camilleri uno spazio aperto al pubblico, allestito a Roma, nel quartiere Prati, dove lo scrittore ha vissuto dagli anni Cinquanta fino al giorno della sua scomparsa. Pensato dallo stesso Camilleri, il Fondo ha come principio ispiratore e obiettivo la tutela della sua eredità culturale e si propone come spazio identitario e qualificato per la conoscenza della sua opera di scrittore, autore teatrale e radiofonico, regista, intellettuale e figura pubblica.

“Ammucciare: si mise a taliàre in tutti i posti dove avrebbe potuto a., nascondersi…”

Per conoscere la lingua di Andrea Camilleri e approfondirne l’opera, è stato realizzato il progetto di ricerca CamillerINDEX

A cura del prof. Giuseppe Marci, Università di Cagliari

“Quelli di Vigata.org mi chiamano il Sommo. E mi piace perché è una bella presa in giro”

A Vigata e nel web. Lo storico sito dell’Associazione Culturale “Camilleri fans club”, nata per la “divulgazione universale dell’Opera del Sommo Autore”